News

Speranza: “Il nostro faro l’universalità del Ssn”

06 SET  – “La sanità è uno degli aspetti centrali nella vita delle persone. Occorrono nuovi investimenti per migliorarne l’efficacia”. Così il ministro della Salute Roberto Speranza, ospite di Circo Massimo su Radio Capital

Basta tagli alla sanità, maggiori risorse da destinare al Ssn e diritto universale ad essere curati. Inoltre il governo durerà fino a fine legislatura, e in agenda del nuovo esecutivo la rimodulazione delle regole in Europa scrizione. Questo in pillole è quanto ha detto il neo ministro della Salute intervistato da Massimo Giannini questa mattina su Radio Capital.

“Io non dico solo basta ai tagli alla sanità. Io chiedo già dalla prossima manovra finanziaria più risorse per la sanità”. Speranza parla poi di universalità del servizio sanitario nazionale per spiegare come “non importa quanti soldi hai, da dove vieni, il colore della pelle. Devi comunque avere il diritto universale ad essere curato. Ed altro punto importante è superare le distanze territoriali, le differenze e consentire l’accesso alla qualità sanitaria in tutte le aree del paese”.

Inoltre “il governo – ha spiegato Speranza – durerà fino a fine legislatura. La nostra è un’alleanza naturale, rivendico di averci creduto sempre”. Tra gli obiettivi dell’esecutivo “discutere le regole in Europa, a partire dal deficit: Serve un piano straordinario di investimenti e superare regole che non hanno funzionato, una maggiore capacità di capire che c’è bisogno di investire in un nuovo grande piano. Bisogna battersi in Europa con intelligenza”.