16 LUG – Il Consiglio Nazionale del Sumai è stato un successo. I delegati presenti al Centro Congresso Frentani hanno salutato con un applauso la conclusione dell’Acn 2016-2018 e la relativa presentazione da parte del segretario generale Antonio Magi della nuova Convenzione.

Punto per punto il segretario ha spiegato il lavoro svolto in questi mesi che ha portato alla stesura degli articoli. In particolare per quanto riguarda l’articolo 54, al centro di polemiche alimentate ad arte per screditare il lavoro svolto dalla delegazione trattante del SUMAI Assoprof e delle altre Ooss che hanno firmato con convinzione l’Acn, ovvero Fespa (Smi, Anaao, Cgil medici ed altri), Cisl medici e Uil, il segretario Magi ha chiarito che “così com’è scritto l’articolo è inapplicabile. In quanto – ha spiegato – il comma 2 è in conflitto con il comma 3. Pertanto, in accordo con la Sisac, alla riapertura del tavolo delle trattative (che sarà a breve vista la necessità di completare l’iter per la parte economica), verrà modificato in modo da renderlo applicabile”

Il Consiglio Nazionale ha dunque espresso grande soddisfazione per l’articolo 54 e ha concordato sulla necessità di un ricambio generazionale sempre e comunque a garanzia di chi è a tempo indeterminato così come di chi è già in graduatoria.

Documento Allegato