News

Acn. Obiettivo del Sumai salvaguardare le due anime della specialistica e favorire l’ingresso dei giovani

12 GIU – Proseguono le trattative tra la Sisac e le Organizzazioni della Specialistica ambulatoriale per il rinnovo dell’Acn triennio 2016-2018. Prima della fine di giugno è previsto un altro incontro. Attenzione all’accesso dei giovani nella specialistica garantendo il necessario ricambio generazionale e salvaguardia delle due anime della specialistica: quella libero professionale e quella che per sua scelta ha deciso di lavorare solo all’interno del Ssn.

“Sono state accolte quasi tutte le richieste avanzate dal SUMAI Assoprof anche quelle riguardanti la composizione dei compensi. Rimangono ancora da risolvere alcune problematiche di natura normativa ed economica, in particolare quelle concernenti la disponibilità delle stesse risorse economiche riservate alla dirigenza medica necessarie a chiudere la partita per tutto il comparto sanità, convenzione e dirigenza”. Così Antonio Magi, segretario generale del SUMAI Assoprof commenta la giornata di trattative con la Sisac per il rinnovo dell’ACN che si svolta ieri.

 “Il SUMAI Assoprof ha riservato particolare attenzione all’accesso dei giovani nella specialistica garantendo il necessario ricambio generazionale e, viste le scarse risorse disponibili, quanto possibile per perequare la parte economica destinata ai professionisti. Altro obiettivo raggiunto è la determinazione dei fondi contrattuali per la parte variabile del compenso dei medici veterinari.

“A questo punto, salvo opposizioni ostruzionistiche il tagliando di revisione per la parte normativa, termine usato dalla Sisac, dopo 4 anni potrà finalmente vedere la luce. Per l’entità della parte normativa siamo ancora al palo.

“Nel corso di queste settimane di trattative – conclude Magi – il SUMAI Assoprof ha cercato di salvaguardare le due anime della specialistica, quella libero professionale e quella che per sua scelta ha deciso di lavorare solo per il Ssn”.