StoryTelling

Debora Faraone

“Senza il Sumai non ce l’avrei fatta” 

Il racconto di Debora Faraone (biologa) che improvvisamente si trova senza lavoro. Grazie al Sumai però inizia a fare sostituzioni fino a diventare strutturata. Il suo obiettivo ora è arrivare a 38 ore settimanali


La mia storia comincia all’IDI di Roma dove ho lavorato otto anni con contratti annuali rinnovati regolarmente. I classici co.co.co. Improvvisamente nel 2007 ho perso il lavoro perché l’Istituto ha deciso di non rinnovarmi il contratto. A quel punto che fare? Ero in quella fase della vita in cui sei decisamente troppo giovane per andare in pensione ma allo stesso tempo con un bel bagaglio d’esperienza per ricominciare dal basso. La classica fase di mezzo, la più difficile, e proprio in quella mi sono ritrovata senza lavoro. 

Ho cercato di darmi da fare e tramite una collega ho fatto una sostituzione di circa un anno al S. Eugenio alla dott.ssa Felicia Oliva. Finito l’anno però anche la dott.ssa Oliva ha avuto un trasferimento e così ho pensato di nuovo di aver perso tutto. 

Invece a ferragosto ho avuto una chiamata per una sostituzione di quindici giorni ad Ostia finiti i quali non avrei avuto altre possibilità. Invece sono stata richiamata a dicembre e dopo circa un anno la persona che sostituivo è andata in pensione e così dal 2016 sono diventata strutturata, ho preso le ore. Attualmente lavoro presso il centro trasfusionale di Ostia mi occupo di immunoematologia e ho 32 ore spero di riuscire ad ottenere il completamento. Credo di poter dire che senza il Sumai non avrei mai ottenuto nulla, perché ad Ostia non mi conosceva nessuno tranne il mio primario che sapeva come lavoravo e quindi non ero tutelata. Grazie al sostegno del Sumai sono riuscita ad ottenere le ore lasciate dalla strutturata che la direzione voleva trasformare in ore per medici affidandole ad altri reparti. Invece, poiché erano ore di biologia, il Sumai mi ha tutelata e ha combattuto per me. Alla fine ho partecipato ad un concorso insieme ad altre persone ma grazie alla preparazione sono riuscita a vincere.