News

Diagnosi precoce e presa in carico malati di Parkinson. Integrazione Ospedale-Territorio

Domani 21 marzo, presso l’Aula Anfiteatro Policlinico Tor Vergata, a partire dalle 8,30, si svolgerà un Corso di formazione “Malattia di Parkinson e Pdta. Integrazione Ospedale-Territorio” dedicato ai Medici di medicina generale, agli specialisti del territorio, agli Universitari, agli Ospedalieri e ai professionisti della Sanità. 

Il Parkinson com’è noto è una malattia che fa parte delle dieci individuate nel piano Nazionale delle Cronicità essendo la seconda per incidenza delle malattie croniche di natura neurodegenerative. Il progetto sperimentale Pdta Parkinson, proposto dal Centro di Neurologia per il Parkinson – Università Tor Vergata e l’Ambulatorio Specialistico di Neurologia della Casa della Salute – Torrenova ASL Roma 2, è iniziato a luglio 2018 e le strutture impegnate nella cura del Parkinson e dei Parkinsonismi, sono strutture che incidono nel Municipio 6. 

L’esperienza maturata sul campo ha consentito al team multidisciplinare dedicato di diventare leader e punto di riferimento territoriale. La novità del progetto sta nella gestione della patologia da parte di due strutture: una Universitaria ed una Territoriale operanti su livelli diversi, dove congiuntamente i Mmg, gli specialisti territoriali, i medici universitari e le diverse figure professionali, quali case managerinfermieristici e terapisti della riabilitazione, risultano perfettamente integrate e sinergiche attraverso la corretta applicazione del PDTA mettendo realmente il paziente al centro del percorso di cura.

Il Lazio, sta sperimentando il Pdta Parkinson per una presa in carico del paziente nella totalità gestionale della patologia dalle fasi iniziali nell’ottica di prevenire le complicanze e rallentarne la progressione.

Durante il corso verranno anche affrontati argomenti di maggiore attualità riguardanti la gestione dei Pdta già da tempoattivi e compiuti presso il Distretto 6 (Pdta Diabete e Bpco)  e di due Pdta in precedenza avviati ed in fase di sperimentazione avanzata (Pdta Tao – Nao e Scompenso cardiaco) in cui il team multidisciplinare dedicato risulta coinvolto attivamente in una piattaforma informatica, altamente innovativa e dedicata al Pdta, che l’Asl sta mettendo a punto e che potrà facilitare il compito di inserimento nella presa in carico del paziente cronico e nella comunicazione dei dati sanitari fra tutti gli operatori coinvolti.